A che punto è la scuola digitale spiegato da Dianora Bardi

//A che punto è la scuola digitale spiegato da Dianora Bardi

A che punto è la scuola digitale spiegato da Dianora Bardi

Il coronavirus SARS-CoV-2 ha imposto, dapprima con il provvedimento del lockdown, successivamente attraverso i protocolli per il contenimento del contagio, il ricorso alla DAD per molti degli studenti italiani. La pandemia ha di fatto inondato le nostre vite di riunioni, sessioni di lavoro, webinar, classi virtuali e meetings, tutto rigorosamente online. Se da un lato le aziende in qualche modo stanno cogliendo le opportunità legate alla organizzazione della nuova normalità, cosa succede nella scuola? A che punto è la didattica digitale nelle scuole? Cosa abbiamo imparato a fare e su cosa invece siamo ancora indietro?

Maurizio Carmignani ha intervistato Dianora Bardi, Presidente del Centro Studi ImparaDigitale, per farci raccontare a che punto siamo su questo fronte su cui la pandemia ha impresso, obtorto collo, una grande accelerazione.

L’intervista è stata realizzata all’interno del gruppo #Donnecheammiro https://www.facebook.com/groups/2899952743420825 per la rubrica Uomini che ammirano le Donne.

2020-12-16T11:09:59+00:00